Traghetti Sardegna: rincari, interviene l'Antitrust

Scritto da: -

traghetti sardegna rincari antitrust.jpg

Dopo le numerose denunce delle Associazioni dei Consumatori, da parecchie settimane a questa parte, sui rincari dei prezzi dei traghetti per andare in Sardegna è ufficialmente intervenuta, con l’apertura di un’istruttoria, l’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato. Tenendo conto del fatto che i prezzi rispetto allo scorso anno sono aumentati tra il 90% ed il 110% (!), l’AGCM ha aperto il procedimento con l’obiettivo di andare a rilevare se tra i principali operatori dei traghetti verso la Sardegna non ci sia stata un’intesa tra gli stessi con la conseguenza di ostacoli alla concorrenza. In altre parole, occorrerà accertare se non si sono messi in qualche modo d’accordo formando quello che in gergo si definisce come un “cartello”. L’Antitrust s’è ufficialmente mosso dopo aver acquisto le segnalazioni, sicuramente tante, non solo da parte delle Associazioni dei Consumatori, ma anche di privati cittadini e, tra gli altri, anche da parte delle due Regioni direttamente coinvolte per traffico marittimo, ovverosia la Sardegna e la Regione Liguria.

Ora bisognerà appurare se l’istruttoria, al di là della rilevazione o meno di eventuali responsabilità, potrà fungere da deterrente affinché nelle prossime settimane possano abbassarsi i prezzi dei collegamenti marittimi verso la Sardegna praticati dai principali operatori presenti a Civitavecchia, Livorno, Genova, ma anche chiaramente ad Olbia ed a Porto Torres.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!