Canone Rai 2012: pagamento è un obbligo

Scritto da: -

La disobbedienza fiscale? Un boomerang! Servono nuove Leggi che difficilmente arriveranno.

pagamento canone rai 2012.jpg

Indipendentemente dai proclami legati ad una disobbedienza fiscale, il pagamento del canone Rai, anche per il 2012, rimane un obbligo per quelle famiglie che a casa hanno un televisore. Altrimenti poi il Fisco, al pari di chi non paga l’Irpef e le altre tasse, bussa alla nostra porta. E’ questa, in estrema sintesi, la posizione dell’Aduc che da tempo si batte per l’abolizione del cosiddetto canone Rai, ovverosia la tassa di possesso del televisore. Pur tuttavia questo può avvenire solo attraverso una modifica delle Leggi e non sulla base di proclami e di inviti a diventare degli evasori fiscali. Questo perché, tra l’altro, la manovra finanziaria del Governo Monti introduce una stretta contro l’evasione, anche a carico di chi non paga il canone Rai. La tassa, e questa è la vera novità purtroppo, per il 2012 aumenta di 1,50 euro, passando da 110,50 a 112 euro per tutto l’anno. 

Trattasi del classico regalo di Natale 2011 che puntualmente è arrivato con il Decreto Milleproroghe. Il canone Rai 2012 è stato adeguato all’inflazione, cosa che invece non accadrà per molte pensioni che percepiscono gli italiani. Un’ingiustizia o un sacrificio per salvare l’Italia?

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Risparmioemutui.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano