Canone Rai speciale: novità in Manovra Monti

Scritto da: -

I tassi di evasione sul canone Rai speciale sono bulgari. Ed allora il Governo Monti è corso ai ripari.

canone rai speciale 2012.jpg

La manovra finanziaria del nuovo Governo Monti, in corrispondenza dell’articolo 17, ha introdotto una “stretta” antievasione sulla tassa di possesso di apparecchiature radio-televisive. In pratica dovrà essere indicato in dichiarazione dei redditi, da parte delle imprese e delle società, il pagamento del cosiddetto canone Rai speciale. Se infatti l’evasione del canone Rai è un problema annoso, quello che riguarda non i privati, ma proprio le imprese e le società, presenterebbe infatti ad oggi delle percentuali di evasione bulgare. L’obbligo dell’indicazione dell’avvenuto pagamento in dichiarazione dei redditi taglia di conseguenza la testa al toro e potrà facilitare le attività di controllo da parte dell’Amministrazione finanziaria dello Stato.

Il tutto a patto che ora, nell’iter parlamentare, la misura introdotta dal Consiglio dei Ministri non venga stravolta e/o modificata in maniera tale da non garantire una tracciabilità efficace del pagamento del canone Rai speciale.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!